I funghi nel neolitico serbo

The mushrooms in the Serbian neolithic

Dalla cosiddetta “cultura di Vinča”, sviluppatasi nella penisola balcanica durante il Neolitico Medio, provengono alcuni manufatti in pietra verde dalla forma tipica fungina. Quelli meglio conservati provengono dal sito di Vinča, un paesino vicino a Belgrado che ha dato il nome a questa antica cultura. 

Vinca

Manufatti in pietra verde. Cultura di Vinča (da Gimbutas, 1974, p. 220, fig. 223 e 225)

 Marija Gimbutas non sembra avere dubbi sul ruolo cultuale di questi oggetti:

“Aree residenziali di Vinča hanno dato un certo numero di funghi intagliati in cristalli rocciosi di colore verde chiaro, che possono essere stati eretti su altari domestici (..) I funghi sono noti universalmente come afrodisiaci e l’ingrossamento e la crescita di un fungo possono essere stati notati dagli antichi Europei e paragonati al fallo. Il fatto che i funghi siano stati intagliati dalla roccia migliore disponibile conferma da solo il ruolo prominente del fungo nella magia e nel culto (..) è possibile che i funghi di Vinča fossero associati a bevande inebrianti; in tutti i casi, essi sono imitazioni di falli” (Gimbutas, 1974).

L’interpretazione fallica-fungina di questi reperti è discutibile, dato che non si deve cercare forzatamente il rapporto simbolico fra fungo e fallo in tutti i casi di interesse etnomicologico. La medesima forma dei reperti di Vinča è ben lontana da ricordare forme falliche.

La Cultura di Vinča proviene dal sostrato culturale-religioso della “Old Europe”, cioè di quell’insieme di culture del Neolitico Antico (7000-3500 a.C.) dell’Europa centro-orientale, che si basavano, secondo una visione in realtà oramai obsolete della Gimbutas, sul culto di una divinità femminile, la Dea Madre, nelle sue svariate rappresentazioni di Dea-Occhio, Dea-Farfalla, Dea-Serpente, Dea-Rospo, ecc.

 

Si vedano anche:

ri_bib

GIMBUTAS MARIJA, 1974, The Goddesses and Gods of Old Europe, University of California, Berkeley.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I Campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

  • Search